lunedì, 22 Aprile , 24

Prime pagine dei quotidiani di Lunedì 22 Aprile 2024

RIPRODUZIONE RISERVATA L'articolo Prime pagine dei quotidiani di Lunedì 22...

Europee, 29 simboli depositati, mancano ancora Fi e Pd

Al Viminale c’è tempo fino a lunedì 22 alle...

Settimana decisiva per Autonomia, ipotesi votazioni anche sabato

Ddl atteso in aula Camera il 29, per farcela...

Scurati: ho paura, quando disegnano bersaglio poi qualcuno mira

“Nemici democrazia non marciano su Roma, hanno vinto le...

A Reggio Emilia focus su cultura del made in Italy agroalimentare

AttualitàA Reggio Emilia focus su cultura del made in Italy agroalimentare

Nuovo incontro del ciclo promosso da Origin Italia e Qualivita

Roma, 25 mar. (askanews) – E’ giunta alla quinta tappa la serie di incontri promossi da Origin Italia in collaborazione con Fondazione Qualivita in giro per l’Italia sul tema de “La cultura del made in Italy”. L’incontro si è tenuto a Reggio Emilia, nella sede del Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano DOP. L’Executive Master è un ciclo di seminari in-formativi per giovani interessati a diventare dei veri “professionisti del made in Italy” e a ricoprire un ruolo centrale, come quello del direttore di un Consorzio, nel processo di promozione, difesa e sviluppo delle filiere DOP IGP del cibo e del vino italiano.

L’iniziativa, che rappresenta la quinta tappa a livello nazionale, nasce con l’obiettivo di promuovere il patrimonio culturale italiano, legato al settore agroalimentare DOP IGP attraverso un confronto con le varie realtà italiane. Il progetto è approdato quindi in uno dei territori più rappresentativi della Dop economy in Italia, in occasione dei nuovi incontri in-formativi dell’Executive Master per Direttori di Consorzi di Tutela promosso proprio da Origin Italia e realizzato da Fondazione Qualivita.

All’appuntamento hanno preso parte rispettivamente il presidente e il direttore del Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano DOP Nicola Bertinelli e Riccardo Deserti, ai quali sono stati consegnati l’attestato dop economy e una copia dell’Atlante Qualivita 2024 edito da Treccani dal direttore generale di Origin Italia, Mauro Rosati.

“Quello dell’Emilia è il paradigma del modello italiano di Dop economy, un territorio che non solo si promuove in tutto il mondo attraverso le proprie eccellenze enogastronomiche, ma che ha un altissimo tasso di occupazione proprio grazie all’agroalimentare. Qui troviamo dei modelli di eccellenza anche per quanto riguarda la gestione della Governance, il controllo della qualità, la disciplina della produzione: esempi di grande rilievo anche per i partecipanti al primo Executive Master, attività che abbiamo sviluppato non a caso in giro per l’Italia”, ha detto Rosati.

“Siamo all’inizio di un nuovo ciclo di sviluppo strategico dei Consorzi di tutela – ha detto nell’occasione Nicola Bertinelli, presidente del Consorzio Formaggio Parmigiano Reggiano DOP -. Le premesse di questo ciclo sono state poste con il nuovo Regolamento comunitario sulle indicazioni geografiche approvato in via definitiva a febbraio 2024, ora occorre lavorare per consentire a tutti i Consorzi di cogliere queste opportunità affrontando anche il nodo dell’adeguamento dei modelli organizzativi e delle competenze interne, sia degli organici che degli amministratori. In questo specifico ambito il ruolo di Origin Italia sarà determinante proprio nell’0ttica della valorizzazione della cultura del made in Italy agroalimentare”.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles