mercoledì, 24 Aprile , 24

Prodi: Draghi al Consiglio europeo? Dipende da lui e da elezioni

Ma ci sono momenti in cui fa piacere una...

IA, SenseTime ferma contrattazioni in borsa Hong Kong

Boom contrattazioni, dopo annuncio nuovo LLM Roma, 24 apr. (askanews)...

Superbonus, Fitch: mette debito-Pil su traiettoria al rialzo

“Ridotti margini Bilancio complicano politiche e tensioni governo” Roma, 24...

Europee, Tajani: Fi oltre il 10% con l’accordo con i Riformatori sardi

Presentato il candidato Michele Cossa Roma, 24 apr. (askanews) –...

“C’è ancora domani” nella top 10 dei film italiani di maggior incasso

video news"C'è ancora domani" nella top 10 dei film italiani di maggior incasso

Per Paola Cortellesi oltre 27 milioni di euro di incassi

Roma, 4 dic. (askanews) – Continua, inarrestabile il successo di “C’è ancora domani”, esordio alla regia di Paola Cortellesi. Presentato come apertura della Festa del Cinema di Roma, uscito nelle sale il 26 ottobre scorso, weekend dopo weekend continua a conquistare record. Con l’ultimo fine settimana è arrivato a oltre 27 milioni 281mila euro al botteghino entrando di diritto nella top 10 dei film italiani di maggior incasso nella storia del cinema italiano, che vede nei primi tre posti i film di Checco Zalone, “Quo Vado” del 2016 con oltre 65 milioni di euro, Sole a Catinelle (oltre 51 milioni) e Tolo Tolo (oltre 42 milioni). Il film di Cortellesi si è attestato al nono posto della classifica preceduto di poco da “Il Ciclone” con oltre 28 milioni di incasso. E se si considerano anche i film stranieri, nella classifica dominata da “Avatar” è 22esimo (secondo i dati Cinetel, la cui rilevazione esiste dal ’95).”C’è ancora domani”, con la stessa Cortellesi protagonista, è un omaggio al coraggio delle donne, tra violenze in famiglia, discriminazioni e sogni di un futuro migliore. Presentandolo, la regista e attrice aveva detto: “C’era la voglia di raccontare le donne che nessuno ha celebrato, le donne come le nonne e le bisnonne che mi hanno raccontato storie incredibili. Di queste donne che hanno costruito il tessuto sociale di questo Paese, crescendo figli, avendo mariti che andavano e venivano dal fronte, che però sono sempre state considerate una nullità”.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles