sabato, Gennaio 28, 2023

Doppio singolo per I Botanici “Stasi/Un posto bellissimo”

Ultime Notizie

Nordio: indipendenza e autonomia magistratura non trattabili

"Non sottoporremo pubblico ministero a potere esecutivo" Venezia, 28 gen. (askanews) - "Le riforme avranno un elemento non trattabile e questo elemento è l'indipendenza e...

Tre T per comprendere Enzo Moscato: Tradizione, tradimento, tradinvenzione

Lunedì 30 nella Sala Assoli colloquio sulla sua opera a cura di Antonia Lezza Quattro studiosi di teatro (Simona Scattina, Pasquale Scialò, Laura Sicignano, Giorgio...

Anorc: “Sicurezza informatica è priorità, il black out di Libero lo dimostra”

ROMA – Una politica di sovranità digitale che garantisca un adeguato livello di sicurezza informatica. È la richiesta degli esperti del settore nella Giornata...

Gucci: il nuovo direttore creativo è l’italiano Sabato De Sarno

In Valentino dal 2009. La prima collezione a settembre a Milano Milano, 28 gen. (askanews) - Sabato De Sarno sarà il nuovo direttore creativo di...

Libia, analista: per ruolo primario a Italia serve nuovo approccio

Libya Desk: Roma deve andare oltre interessi in energia e migrazione Roma, 28 gen. (askanews) - Per tornare a svolgere "un ruolo di primo piano"...

Caro bollette, Cgia: aumento di 91,5 mld nel 2022, +61 mld per imprese

+109,5% le spese per l'elettricità, +126,4% per il metano Milano, 28 gen. (askanews) - Rispetto al 2021, l'anno scorso le famiglie e le imprese italiane...

Ultimo estratto dal nuovo album in uscita della band campana

Milano, 11 gen. (askanews) – Tornano oggi su tutte le piattaforme di streaming e download I Botanici con il doppio singolo “Stasi/Un posto bellissimo”, ultimo estratto dal nuovo album in uscita nei prossimi mesi per Garrincha Dischi, che si avvale ancora una volta dell’eccezionale produzione firmata da Alberto “Bebo” Guidetti de Lo Stato Sociale, in collaborazione con Nicola “Hyppo” Roda e Antonio Del Donno.

«”Stasi” è una critica alla sterilità mentale, alla presunzione, al sentirsi già arrivati in questo mondo in continuo mutamento che ci ostiniamo a visionare come statico.

“Un Posto Bellissimo” riflette la sicurezza di aver raggiunto quello che cercavi da tempo, fino a quando tutto cambia, non sei più tu, e desidereresti tornare indietro» afferma la band.

Due brani concettualmente interconnessi e accomunati da una tensione sonora incredibile che, nel passaggio da una canzone all’altra, cresce in modo esponenziale: ne risulta un’opera unica dalle mille sfaccettature, tra riff frenetici, assoli travolgenti, riverberi massicci e una linea vocale sempre sul punto di esplodere. Il tutto suona con un’urgenza e un’energia senza precedenti, che troveranno sicuramente sul palco la loro massima espressione. I Botanici nascono nel gennaio del 2015 a Benevento, sono: Antonio Del Donno, Gaspare Vitiello, Gianmarco Ciani e Stefano Titomanlio

continua a leggere sul sito di riferimento

Ultime Notizie

Nordio: indipendenza e autonomia magistratura non trattabili

"Non sottoporremo pubblico ministero a potere esecutivo" Venezia, 28 gen. (askanews) - "Le riforme avranno un elemento non trattabile e questo elemento è l'indipendenza e...

Tre T per comprendere Enzo Moscato: Tradizione, tradimento, tradinvenzione

Lunedì 30 nella Sala Assoli colloquio sulla sua opera a cura di Antonia Lezza Quattro studiosi di teatro (Simona Scattina, Pasquale Scialò, Laura Sicignano, Giorgio...

Anorc: “Sicurezza informatica è priorità, il black out di Libero lo dimostra”

ROMA – Una politica di sovranità digitale che garantisca un adeguato livello di sicurezza informatica. È la richiesta degli esperti del settore nella Giornata...

Gucci: il nuovo direttore creativo è l’italiano Sabato De Sarno

In Valentino dal 2009. La prima collezione a settembre a Milano Milano, 28 gen. (askanews) - Sabato De Sarno sarà il nuovo direttore creativo di...

Libia, analista: per ruolo primario a Italia serve nuovo approccio

Libya Desk: Roma deve andare oltre interessi in energia e migrazione Roma, 28 gen. (askanews) - Per tornare a svolgere "un ruolo di primo piano"...