domenica, 9 Giugno , 24

Israele, Gantz si dimette dal governo di emergenza e chiede nuove elezioni

(Adnkronos) - Il ministro e presidente di 'Resilienza...

Carrarese torna in Serie B dopo 76 anni

(Adnkronos) - Storica impresa della Carrarese che dopo...

Europee Grecia, vince la destra: 8 seggi a Nea Dimokratia del premier Mitsotakis

(Adnkronos) - Nea Dimokratia, il partito del premier...

Alcaraz vince Roland Garros, Zverev ko al quinto set in finale

(Adnkronos) - Carlos Alcaraz vince il Roland Garros...

Foto alla scheda elettorale? Il rischio è una multa salata. Tre denunce in provincia di Napoli

PoliticaFoto alla scheda elettorale? Il rischio è una multa salata. Tre denunce in provincia di Napoli

BOLOGNA – Fare la foto all’interno della cabina elettorale è un reato, ed è punito con l’arresto da tre a sei mesi e l’ammenda da 300 a 1000 euro. Lo prevede la legge del 2008 relativa a ‘misure urgenti volte ad assicurare la segretezza della espressione del voto nelle consultazioni elettorali e referendarie’. Il passaggio è questo: “Nelle consultazioni elettorali o referendarie è vietato introdurre all’interno delle cabine elettorali telefoni cellulari o altre apparecchiature in grado di fotografare o registrare immagini”, pena l’arresto da tre a sei mesi e l’ammenda da 300 a 1000 euro”.

LE TRE DENUNCE NEL NAPOLETANO

Nelle scorse ore, in provincia di Napoli, tre persone sono state denunciate per aver fatto una fotografia alla scheda dove avevano appena tracciato il segno per votare. Ad accorgersi del fatto che fosse stata scattata una fotografia sono stati i componenti della commissione elettorale che hanno sempre un ‘clic’ provenire dalla cabina. Evidentemente i denunciati non erano stati nemmeno attenti a silenziare il telefono.

La prima denuncia è stata a Marano, nel seggio elettorale dell’Istituto “Massimo D’Azeglio”, via Piave, dove è stato denunciato un 45enne. Un’altra denuncia è stata a Saviano nel seggio allestito nella scuola elementare in via Cimitero: si tratta di un 28enne. Infine, un 59enne è stato denunciato a Carbonara di Nola (nel seggio della scuola elementare in via Rainone.

IL TELEFONO FUORI DALLA CABINA ELETTORALE

Nel testo di legge del 2008 è spiegato che il telefono non deve entrare all’interno della cabina elettorale. Si legge: “Il presidente dell’ufficio elettorale di sezione, all’atto della presentazione del documento di identificazione e della tessera elettorale da parte dell’elettore, invita l’elettore stesso a depositare le apparecchiature di cui è al momento in possesso“. E ancora: “Le apparecchiature depositate dall’elettore, prese in consegna dal presidente dell’ufficio elettorale di sezione unitamente al documento di identificazione e alla tessera elettorale, sono restituite all’elettore dopo l’espressione del voto. Della presa in consegna e della restituzione viene fatta annotazione in apposito registro“.

L’articolo Foto alla scheda elettorale? Il rischio è una multa salata. Tre denunce in provincia di Napoli proviene da Agenzia Dire.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles