giovedì, 30 Maggio , 24

Ternana-Bari, Figc apre indagine: flusso anomalo scommesse dopo espulsione Bellomo

(Adnkronos) - La procura federale della Figc apre...

Roland Garros, Djokovic avanza al 3° turno

(Adnkronos) - Novak Djokovic avanza al terzo turno...

Sport, Peraboni (Ieg): “Tanta innovazione al Rimini Wellness 2024”

(Adnkronos) - “Quest'anno abbiamo una forte iniezione...

Gruber, Mentana e il ritardo: non è la prima volta, quando Vespa e Mannoni…

Dall'Italia e dal MondoGruber, Mentana e il ritardo: non è la prima volta, quando Vespa e Mannoni...

(Adnkronos) – I ritardi nella programmazione televisiva possono scatenare vere e proprie tempeste mediatiche. L’ultimo episodio è quello di Lilli Gruber che ieri si è infervorata per il ritardo accumulato dal telegiornale di Enrico Mentana (“l’incontinenza è una brutta cosa”). Il giornalista oggi ha replicato piccato via social, anche nei confronti dei suoi vertici aziendali: “Giudizio grevemente sprezzante” da cui “finora nessuno tra i vertici di La7 ha sentito il bisogno di prendere le distanze”. Tuttavia, questa non è la prima volta che tali ritardi diventano motivo di discordia tra i conduttori. 

Anche Bianca Berlinguer quando conduceva ‘Cartabianca’ su Rai3 era nota per questi slittamenti. Un episodio significativo fu il ritardo di 20 minuti del suo programma che causò l’ira di Maurizio Mannoni, conduttore di ‘Linea Notte’. “Andiamo in onda per senso di responsabilità”, aveva commentato duramente il conduttore in apertura di programma. Un anno dopo – durante la puntata del 25 ottobre 2022 – a rimetterci però fu proprio ‘Cartabianca’ che partì in ritardo a causa di Marco Damilano, che con il suo programma, ‘Il cavallo e la torre’, aveva sforato di 17 minuti.  

E anche Bruno Vespa non è nuovo a queste dinamiche e quando c’è da rimproverare qualcuno non ci pensa due volte. Ad ottobre 2020 il conduttore di Porta a Porta si lanciò in una doppia frecciata alla redazione del Tg1, prima contestando ai colleghi di non menzionare il suo programma, poi sottolineando i loro ritardi. Sempre nello stesso anno, a dicembre, bacchettò anche Amadeus per aver sforato di mezz’ora con ‘Sanremo giovani’. “Ci sono programmi più importanti del nostro”, aveva commentato sarcasticamente il giornalista. Infine, Milo Infante che con il suo programma ‘Ore 14’ su Rai 2 vive costantemente il ritardo a causa del Tg2. A marzo di quest’anno l’ultimo sfogo del conduttore: “In tanti ci scrivete ‘ma è possibile che non riuscite mai a partire in orario?’ La risposta è evidentemente no”, ha commentato in tono polemico.  

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles