mercoledì, 24 Aprile , 24

Aeronautica, l’accusa: “I nostri comandanti senza soldi né militari”

ROMA – È un ritratto della Forza armata pieno...

“Champagne Education”: un portale per formare professionisti del vino

Jacquet (Comité Champagne): italiani tra i più preparati su...

Europee, Roberto Salis: Ilaria è determinata, contenta della candidatura

“Con l’immunità potrà avere un giusto processo” Strasburgo, 24 apr....

Incendi boschivi, un problema in forte crescita

video newsIncendi boschivi, un problema in forte crescita

Ecco SLY, la startup innovativa contro i disastri ecologici

Roma, 26 set. (askanews) – Il fenomeno degli incendi boschivi è un problema crescente a livello globale: il pianeta è costantemente minacciato dal clima incontrollato, dalla piromania e dal malfunzionamento delle linee elettriche che, da solo, è all’origine del 10% degli incendi. Contribuire al processo di decarbonizzazione attraverso la mitigazione gli incendi boschivi è la vision di SLY start up italo-canadese fondata da Kseniya e Max Lenarciak e Davide De Marchi. La mission è la creazione di una tecnologia avanzata composta da un sensore posizionato nella foresta o in un’area a rischio, in grado di identificare precocemente la fase iniziale di un incendio in modo selettivo, ne abbiamo parlato con Davide De Marchi, Head of Scienze di SLY: “Ci siamo resi conto che solo l’1% degli incendi provoca il 50% di danni, è quindi uno spreco di forze andare ad identificare tutti gli incendi”. Tempestività, contenimento dei costi, utilizzo di tecnologia satellitare e intelligenza artificiale sono i fattori competitivi di SLY. “Abbiamo inoltre sviluppato un sensore, tramite un partenariato strategico, per la copertura in zona remote tramite l’utilizzo di tecnologie satellitari. Abbiamo ottimizzato gli algoritmi di classificazione. I nostri sensori operano in real time e riscono a localizzare l’incendio per far si che gli enti predisposti abbiano in real time direttamente la posizione dove andare con i mezzi di supporto”. Il mercato dei servizi funzionali al contenimento degli incendi è in forte crescita a livello globale. Negli Stati Uniti è già stato ampiamente dimostrato che l’individuazione precoce degli incendi risulti essere uno dei metodi più efficaci – anche dal punto di vista economico – per affrontare il problema. Con questa logica il PNRR ha allocato oltre100 milioni per la distribuzione di sensori.”Per noi è stato un grande onore lavorare con l’Università Bocconi, hanno creduto in noi e siamo molto contenti. Loro ci hanno aperto un network straordinario. Programmi come Innovit sono straordinari, un punte fra l’America e l’Italia”. Sly è stata ammessa alla Fase 2 del programma di accelerazione “Startup acceleration” relativamente ai settori Climate, Green Energy e Food Tech di INNOVIT, l’Italian Innovation & Culture Hub basato a San Francisco e promosso dal del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles