martedì, 20 Aprile, 2021

Mafie, De Lise (Ungdcec): commercialisti sinonimo di legalità

Ultime Notizie

Il lockdown ha fatto crollare il traffico aereo, nel 2020 passeggeri in calo di oltre il 70% in Italia

AGI - Sono stati 52.759.724 i passeggeri transitati negli aeroporti italiani nel 2020, tra traffico nazionale e internazionale, con un decremento rispetto al 2019...

Una Vita, anticipazioni dal 24 al 30 aprile 2021: Felipe e Marcia pericolosamente vicini

Le anticipazioni di Una Vita dal 24 al 30 aprile 2021 ci preannunciano che assisteremo al ritorno a casa di Felipe. L'avvocato infatti, sebbene...

Serena Marchese rivela di essere stata vittima di bullismo a scuola

Serena Marchese si confida Ad Amici 20 le lezioni procedono spedite dopo la puntata di sabato, ma non mancano momenti toccanti come quello che...

La Notte degli Oscar 2021: quando in tv, presentatori e dove vederla

Da quando c'è il coronavirus, molti eventi hanno subito uno stravolgimento sostanziale: dalla messa in onda al modo in cui vanno in onda. Ad...

Iraq, Yasmine pedala a Mosul per la libertà delle donne

ROMA – “Mentre pedalavo mi sono sentita libera e forte abbastanza da sostenere gli occhi della gente puntati addosso, anche se c'erano tante persone...

Covid, Marco Tardelli fa il vaccino, Zingaretti rilancia: «L’Italia che vince anche contro il virus»

L'ex calciatore e allenatore sorridente in una foto nel corso della somministrazione. "Un simbolo» per il governatore della Regione Nicola Zingaretti continua a leggere...

Lo ha detto il presidente dell’Unione nazionale giovani dottori commercialisti ed esperti contabili, aprendo il webinar “Strumenti di prevenzione e ritorno alla legalità”

“Con la pandemia, le mafie si sono avvicinate alle attività economiche per trovare nuove fonti di guadagno. Per contrastare questo fenomeno è decisivo il ruolo dei dottori commercialisti, che sono uno strumento di legalità al fianco delle imprese.

Lo vogliamo urlare a gran voce: dove c’è legalità c’è un commercialista. Un’ovvietà per chi opera nel settore, ma evidentemente non per chi parla di commercialisti come “manovali” della malavita.

Quest’ultima è un’affermazione assurda che non tiene conto, tra l’altro, delle modifiche normative che hanno equiparato le responsabilità del professionista a quella dell’imprenditore.

Oggi il nostro ruolo è importante e rischioso, in pratica è quasi un’attività sociale più che economica”.

Lo ha detto Matteo De Lise, presidente dell’Unione nazionale giovani dottori commercialisti ed esperti contabili, aprendo il webinar “Strumenti di prevenzione e ritorno alla legalità”.

“Sette anni fa come Unione giovani commercialisti abbiamo istituito la commissione sul Diritto Penale dell’Economia, approfondendo temi per noi molto importanti”, evidenzia Sonia Mazzucco, vicepresidente dell’Ungdcec.

“Questo percorso ci ha portato a crescere – ha aggiunto -, riuscendo ad analizzare tutti gli aspetti e le problematiche di questo ambito, per la nostra categoria davvero molto importante. Ma c’è ancora molto da fare”.

Catello Maresca, Sostituto Procuratore Generale di Napoli, ha affermato che “Purtroppo oggi, in un momento di crisi economica e sociale, le organizzazioni mafiose trovano terreno fertile per attrarre a sé gli imprenditori. Troppo spesso ciò avviene attraverso la complicità di un mondo ‘grigio’ che accompagna questi processi.

Credo che i commercialisti, con i magistrati e le forze dell’ordine – ha aggiunto il magistrato -, rappresentino e, debbano sempre più rappresentare in questo senso, un vero baluardo di legalità”.

Per Valeria Giancola, consigliere nazionale dei commercialisti italiani, “in questa materia così specifica e delicata l’inserimento dei giovani è ancora troppo difficile.

Spesso per altre esigenze vengono nominati professionisti giudicati esperti della materia, e questa è una grande barriera: magari i giovani professionisti non avranno esperienza, ma hanno grande voglia di crescere”.

Livia De Gennaro, magistrato della sezione Fallimentare del Tribunale di Napoli, ha rimarcato come la crisi di liquidità stia mettendo a dura prova anche le imprese sane, che sono sempre più a rischio di infiltrazioni malavitose: “Particolare attenzione al fenomeno dell’usura – ha evidenziato -, che desta grande preoccupazione”.

Al webinar partecipato anche Gaetano Calogero Paci (procuratore aggiunto della Repubblica al Tribunale di Reggio Calabria); Massimo Urbano (sezione IV penale Misure di Prevenzione presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere); Carolina Rumboldt (presidente Commissione Ungdcec Diritto Penale dell’Economia); Paolo Florio, tesoriere Fondazione Centro Studi Ungdcec; Giovanni Lanza, dottore commercialista e amministratore giudiziario; Vincenzo Caterino (segretario commissione Ungdcec Diritto Penale dell’Economia).

L’articolo Mafie, De Lise (Ungdcec): commercialisti sinonimo di legalità proviene da Notiziedi.

continua a leggere sul sito di riferimento

Ultime Notizie

Il lockdown ha fatto crollare il traffico aereo, nel 2020 passeggeri in calo di oltre il 70% in Italia

AGI - Sono stati 52.759.724 i passeggeri transitati negli aeroporti italiani nel 2020, tra traffico nazionale e internazionale, con un decremento rispetto al 2019...

Una Vita, anticipazioni dal 24 al 30 aprile 2021: Felipe e Marcia pericolosamente vicini

Le anticipazioni di Una Vita dal 24 al 30 aprile 2021 ci preannunciano che assisteremo al ritorno a casa di Felipe. L'avvocato infatti, sebbene...

Serena Marchese rivela di essere stata vittima di bullismo a scuola

Serena Marchese si confida Ad Amici 20 le lezioni procedono spedite dopo la puntata di sabato, ma non mancano momenti toccanti come quello che...

La Notte degli Oscar 2021: quando in tv, presentatori e dove vederla

Da quando c'è il coronavirus, molti eventi hanno subito uno stravolgimento sostanziale: dalla messa in onda al modo in cui vanno in onda. Ad...

Iraq, Yasmine pedala a Mosul per la libertà delle donne

ROMA – “Mentre pedalavo mi sono sentita libera e forte abbastanza da sostenere gli occhi della gente puntati addosso, anche se c'erano tante persone...