venerdì, 12 Aprile , 24

Abruzzo, Marsilio: bene avvio lavori raddoppio tratta ferrovia

Interporto d’Abruzzo – Manoppello – Scafa Roma, 12 apr. (askanews)...

Vino, Regione Campania a Vinitaly 2024: la carica delle 180 Cantine

Tra focus e masterclass, anche il premio a Ambasciatori...

La Lega festeggia i 40 anni, Salvini sventola l’Autonomia

Anniversario divisi: il leader a Varese, i dissidenti a...

Cantina Valpolicella Negrar porta a Vinitaly l’Amarone del 90esimo

Riserva di Amarone 2015 da collezione che celebra origini...

“Orcia Wine Festival”: da 25 a 28 aprile il ‘vino più bello del mondo’

Attualità"Orcia Wine Festival": da 25 a 28 aprile il 'vino più bello del mondo'

A San Quirico d’Orcia (Siena): al via con brindisi agli Horti Leonini

Milano, 3 apr. (askanews) – Dal 25 al 28 aprile a San Quirico d’Orcia (Siena) va in scena la tredicesima edizione dell’”Orcia Wine Festival”, manifestazione che ha per protagonisti i vini dell’Orcia Doc. Nata come mostra mercato del vino “più bello del mondo”, è oggi un evento aperto non solo agli operatori, che potranno degustare i vini direttamente dal banco di assaggio con venti Cantine, o nelle masterclass e nei seminari in programma, ma anche ai tanti turisti e appassionati che nel week end del 25 aprile visiteranno questo meraviglioso territorio della campagna toscana vicino al confine con l’Umbria.

“Anno per anno questo evento si sviluppa in maniera sempre più trasversale, pensato sì per i tanti appassionati del vino, ma anche per le famiglie, i turisti stranieri” ha spiegato presidente del Consorzio del Vino Orcia, Giulitta Zamperini, aggiungendo che “con la collaborazione del Comune di San Quirico d’Orcia abbiamo poi la possibilità di calare i nostri vini nei monumenti del borgo, a partire da Palazzo Chigi Zondadari, sede storica della manifestazione, poi nel centro storico con trekking urbano”.

Il programma prenderà il via giovedì 25 aprile con un brindisi alle 17 negli Horti Leonini, tra i giardini monumentali più belli d’Italia, e alle 21.30 è prevista una speciale visita notturna. Si prosegue venerdì 26 con l’apertura dei banchi d’assaggio delle venti aziende a Palazzo Chigi Zondadari (dalle 12 alle 19). Sempre venerdì tornerà “Orcia Wine for Kids” con laboratori per i più piccoli, e alle 15 la masterclass sulla Denominazione a cura di Francesco Saverio Russo. I banchi riapriranno sabato 27 aprile con alcuni seminari tematici a cura di Onav Siena. Alle 20.15 torna la “Cena a Palazzo”, quest’anno in collaborazione con i cuochi della “Alleanza Slow Food dei Cuochi Toscana”, con un menu che esalterà le eccellenze della “Comunità dell’olivo minuta” di Chiusi e la “Comunità della cassetta di cottura”. La domenica alle 12.30 le vie del borgo saranno colorate dalla sfilata in costume dei quartieri della Festa del Barbarossa. Inoltre, nei quattro giorni del Festival saranno organizzati trekking urbani e visite guidate alla scoperta delle meraviglie del centro storico di San Quirico d’Orcia. Resteranno inoltre aperti e visitabili gratuitamente, a Palazzo Chigi Zondadari: Museo del Barbarossa, Museo Forme nel Verde, e la mostra di Sèline “I santuari della natura”.

Le Cantine che parteciperanno sono Bagnaia, Campotondo, Capitoni Marco, Dirimpettaio, Donatella Cinelli Colombini, Fabbrica, La Nascosta, La Grancia di Spedaletto, Olivi – Le Buche, Palazzo Massaini, Podere Albiano, Roberto Mascelloni, Poggio Grande, Sampieri del fa, Sassodisole, Tenuta Sanoner, Val d’Orcia Terre Senesi, Vegliena, Atrivm e La Canonica.

Nata nel febbraio del 2000, l’Orcia Doc raccoglie nella sua area di produzione dodici Comuni a Sud di Siena. A oggi sono 153 gli ettari di vigneti dichiarati su un totale potenziale di 400, e la produzione media annua si attesta intorno alle 255.631 bottiglie realizzate da una sessantina di Cantine del territorio, di cui oltre 30 sono socie del Consorzio di tutela. Ente che dal 2014 ha l’incarico di vigilanza e promozione erga omnes nei confronti dei produttori della Denominazione.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles