mercoledì, 24 Aprile , 24

Venezia, da domani scatta il ticket: si pagano 5 euro per entrare

VENEZIA – “Sappiamo che il mondo ci guarda”. L’assessore...

25 aprile, Tajani: sia festa pace, insieme bandiere palestinesi e israeliane

“Ingiusto non volere la brigata ebraica nelle manifestazioni” Roma, 24...

Suinicoltori nord Italia incontrano comm. Straordinario a Psa

Evento organizzato da Confagricoltura Roma, 24 apr. (askanews) – Un...

Ag. per la cybersicurezza: attacchi informatici in aumento in Italia ed Europa

Frattasi ha presentato la Relazione annuale al Parlamento Roma, 24...

Russia, servizi: “Sventato attacco terroristico”

Dall'Italia e dal MondoRussia, servizi: “Sventato attacco terroristico”

(Adnkronos) –
I servizi dell’Fsb, l’intelligence interna della Russia, hanno sventato un attacco terroristico a Stavropol, nel sudovest del paese, durante un raduno di massa. Lo scrive l’agenzia di stampa Tass, ad una settimana dall’attacco alla Crocus City Hall di Mosca, spiegando che l’azione era stata preparata da ”tre cittadini di uno dei paesi dell’Asia centrale”. 

Nella nota diffusa dall’ufficio per le relazioni con il pubblico dell’Fsb si legge che “il Servizio di sicurezza federale ha represso le attività terroristiche di tre cittadini di uno dei paesi dell’Asia centrale che intendevano commettere un atto terroristico mediante un’esplosione in uno dei luoghi affollati del territorio di Stavropol”. Alle persone arrestate sono stati sequestrati componenti di un ordigno esplosivo artigianale e sostanze chimiche. 

 

Gli attentatori della Crocus City Hall erano diretti verso l’Ucraina, dopo il massacro, per ricevere la loro ricompensa. E’ quanto sostiene il comitato russo che sta indagando sull’attacco alla sala concerti di Mosca. 

“Su indicazione del coordinatore, dopo aver commesso il massacro, i terroristi si sono diretti in macchina verso il confine russo-ucraino. Avrebbero dovuto attraversarlo e arrivare a Kiev per ricevere la ricompensa promessa loro”, si legge in una nota del comitato investigativo e rilanciata dall’agenzia di stampa Ria Novosti. ”L’indagine continua e vengono adottate misure per verificare il coinvolgimento dei funzionari dell’Ucraina nell’organizzazione e nel finanziamento dell’attacco terroristico”, prosegue la nota. 

Le autorità russe intanto hanno arrestato un nono sospetto per l’attacco di venerdì scorso. Lo riporta la Ria Novosti spiegando che l’imputato ha ammesso la sua colpevolezza davanti al tribunale di Basmanny e resterà in custodia cautelare fino al 22 maggio. 

 

Quindici persone sono state arrestate in Tagikistan perché sospettate di pianificare attacchi terroristici durante le festività di Nowruz. Lo ha indicato all’agenzia Ria Novosti una fonte dei servizi speciali della ex Repubblica sovietica, secondo cui le autorità stanno controllando i loro eventuali contatti con gli autori dell’attentato alla sala concerti Crocus a Mosca, anch’essi di nazionalità tagika. 

“I servizi speciali del Tagikistan hanno arrestato 15 residenti di Dushanbe e Vakhdat che stavano pianificando attacchi terroristici durante la festività di Nowruz. Ora gli investigatori stanno verificando i loro collegamenti con le persone che hanno commesso l’attacco terroristico nella sala concerti Crocus il 22 marzo”, ha dichiarato la fonte. 

 

 

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles