venerdì, 12 Aprile , 24

Abruzzo, Marsilio: bene avvio lavori raddoppio tratta ferrovia

Interporto d’Abruzzo – Manoppello – Scafa Roma, 12 apr. (askanews)...

Vino, Regione Campania a Vinitaly 2024: la carica delle 180 Cantine

Tra focus e masterclass, anche il premio a Ambasciatori...

La Lega festeggia i 40 anni, Salvini sventola l’Autonomia

Anniversario divisi: il leader a Varese, i dissidenti a...

Cantina Valpolicella Negrar porta a Vinitaly l’Amarone del 90esimo

Riserva di Amarone 2015 da collezione che celebra origini...

Ttg, Piemonte: torna la voglia di turismo esperienziale

video newsTtg, Piemonte: torna la voglia di turismo esperienziale

In crescita gli arrivi dal Nord Europa e tornano gli americani

Rimini, 13 ott. (askanews) – “Oggi il turista non cerca più solo una bella immagine promozionale ma cerca anche qualcosa che lasci un valore esperienziale, anche un ricordo di un territorio che si possa portare via”. Lo ha detto Lara Bianchi, responsabile marketing di Alexala, l’Agenzia di accoglienza e promozione turistica locale della provincia di Alessandria, al Ttg Travel Experience di Rimini.”Il turismo in questi anni, soprattutto dopo la pandemia, conferma una tendenza che tutto sommato era già in atto – ha spiegato Bianchi -: andare alla ricerca dell’esperienza turistica, quindi di un prodotto turistico maturo e pronto per il mercato, con dei servizi turistici di qualità, una recettività di qualità e anche facilmente acquistabile. Perché è bene ricordare che un prodotto turistico è comunque un prodotto di mercato e quindi come tale ha delle dinamiche commerciali come tutti gli altri prodotti”. Quindi i pacchetti turistici devono, secondo Bianchi “essere facili da trovare e da acquistare oltre a” garantire “un servizio di qualità. Oggi il turista non cerca più solo una bella immagine promozionale ma cerca anche qualcosa che lasci un valore esperienziale, anche un ricordo di un territorio che si possa portare via. Un po’ il discorso del marketing del ricordo, che qualche anno si persegue, ma oggi è arrivato oggettivamente alla fattibilità”.”Siamo molto soddisfatti dei numeri che stiamo vedendo crescere – ha aggiunto -, ma vedendo crescere è anche da un punto di vista molto concreto presso gli uffici turistici che gestiamo sul territorio, perché i numeri sono sicuramente in crescita con anche delle conferme di alcuni mercati, ma anche nuovi mercati. Sono tornati francesi, che quest’estate ad esempio hanno popolato l’ufficio turistico di Alessandria. Bene anche i mercati nord europei che sono i nostri mercati forti, come la Svizzera. E in crescita anche gli Stati Uniti che è comunque un mercato che per qualche anno ha un po’ latitato ma che sta cominciando a fare veramente dei numeri interessanti”.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles