lunedì, Gennaio 30, 2023

Usa, sentenza a processo Weinstein sarà annunciata 23 febbraio

Ultime Notizie

Morte Ludovico Di Meo, il cordoglio di Lonfernini e Beccari

Il comunicato Roma, 29 gen. (askanews) - La notizia della scomparsa del Direttore Generale della San Marino RTV Ludovico Di Meo, giunta improvvisa e assolutamente...

Juventus-Monza 0-2, Ciurria e Dany Mota affondano lo Stadium

Colpo dei brianzoli, vincono a Torino e scavalcano i bianconeri Roma, 29 gen. (askanews) - Allo Stadium il Monza fa il colpaccio e batte 2-0...

Morto Ludovico Di Meo. Ex Rai, era direttore generale di San Marino Rtv

Condusse al Tg1 l'edizione straordinaria dell'11 settembre Roma, 29 gen. (askanews) - E' morto Ludovico Di Meo, giornalista con una lunga carriera in Rai, direttore...

Very Important Peperoncino (Gangemi), presentazione in libreria Bocca a Milano

Lunedì 30 gennaio alle 17 Roma, 29 gen. (askanews) - Nel contesto ricco di fascino della libreria più antica d'Italia, la Bocca di Milano, viene...

Pd, Bonaccini: “Porte aperte ma Giarrusso prima si scusi”

ROMA – “Noi siamo una comunità aperta e accogliente, ma diamo e pretendiamo rispetto. Se Dino Giarrusso vuole iscriversi, prima di tutto si scusi...

Bamp: il cinema si impara a scuola

Domani al cinema America di Napoli al via il progetto Anec La Settima Arte spiegata ai giovani della Campania Inizia domani al Cinema America, la...

Difesa presenterà domanda di appello

Roma, 10 gen. (askanews) – L’annuncio della sentenza dell’ex produttore di Hollywood Harvey Weinstein, dichiarato colpevole di stupro e violenza sessuale al termine del processo a Los Angeles, è stato rinviato lunedì da un giudice al 23 febbraio. Il 70enne produttore di successi pluripremiati come Pulp Fiction, che vuole fare appello contro la condanna, rischia fino a 18 anni di carcere dopo essere stato dichiarato colpevole a dicembre di stupro e due aggressioni sessuali su una modella nel 2013.

La difesa di Harvey Weinstein dovrebbe presentare il suo caso per chiedere un nuovo processo alla prossima udienza del 23 febbraio. Se la sua richiesta di appello verrà respinta, la sentenza sarà pronunciata lo stesso giorno, ha spiegato lunedì il giudice, Lisa Lench. Harvey Weinstein sta già scontando una pena detentiva di 23 anni dopo la sua condanna a New York nel 2020 per fatti simili. Dopo un iniziale diniego della giustizia, la Corte Suprema di New York ha finalmente autorizzato ad agosto ad impugnare questa condanna, che era stata una grande vittoria per il movimento #MeToo, fenomeno globale di liberazione del discorso delle donne sulla violenza sessista e sessuale.

Durante il suo ultimo processo, quattro donne che hanno testimoniato anonimamente e hanno accusato il produttore di averle costrette a fare sesso negli hotel di Beverly Hills e Los Angeles tra il 2004 e il 2013.

Dopo settimane di udienze strazianti, l’accusa aveva dipinto Harvey Weinstein come un onnipotente orco, un “predatore” la cui morsa su Hollywood – i film che ha prodotto hanno ricevuto più di 330 nomination agli Oscar e 81 statuette – ha a lungo impedito alle sue vittime di parlare, per paura di ripercussioni sulla loro carriera.

I giurati lo hanno ritenuto colpevole di tutte le accuse mosse dalla prima dei quattro querelanti. Lo hanno ritenuto non colpevole per quanto riguarda quelle di una seconda donna, e non hanno emesso un verdetto per quanto riguarda le accuse mosse dalle altre due. Voci sul comportamento di Harvey Weinstein circolano da anni a Hollywood. Lo scandalo è finalmente scoppiato nel 2017, grazie alle indagini della stampa che hanno compilato molteplici accuse, che hanno scatenato il movimento #MeToo.

In totale, quasi 90 donne, tra cui Angelina Jolie, Gwyneth Paltrow e Rosanna Arquette, hanno accusato Harvey Weinstein di molestie, violenza sessuale o stupro. Ma i termini di prescrizione sono stati superati in molti di questi casi, alcuni risalenti al 1977. L’ex produttore è accusato anche nel Regno Unito di aggressioni sessuali che risalgono al 1996.

continua a leggere sul sito di riferimento

Ultime Notizie

Morte Ludovico Di Meo, il cordoglio di Lonfernini e Beccari

Il comunicato Roma, 29 gen. (askanews) - La notizia della scomparsa del Direttore Generale della San Marino RTV Ludovico Di Meo, giunta improvvisa e assolutamente...

Juventus-Monza 0-2, Ciurria e Dany Mota affondano lo Stadium

Colpo dei brianzoli, vincono a Torino e scavalcano i bianconeri Roma, 29 gen. (askanews) - Allo Stadium il Monza fa il colpaccio e batte 2-0...

Morto Ludovico Di Meo. Ex Rai, era direttore generale di San Marino Rtv

Condusse al Tg1 l'edizione straordinaria dell'11 settembre Roma, 29 gen. (askanews) - E' morto Ludovico Di Meo, giornalista con una lunga carriera in Rai, direttore...

Very Important Peperoncino (Gangemi), presentazione in libreria Bocca a Milano

Lunedì 30 gennaio alle 17 Roma, 29 gen. (askanews) - Nel contesto ricco di fascino della libreria più antica d'Italia, la Bocca di Milano, viene...

Pd, Bonaccini: “Porte aperte ma Giarrusso prima si scusi”

ROMA – “Noi siamo una comunità aperta e accogliente, ma diamo e pretendiamo rispetto. Se Dino Giarrusso vuole iscriversi, prima di tutto si scusi...