sabato, 8 Giugno , 24

Roland Garros, Paolini battuta in finale: Swiatek vince in 2 set

(Adnkronos) - Iga Swiatek trionfa per la quarta...

Israele-Gaza, raid nel campo di Nuseirat. Ospedale Al-Aqsa: “Almeno 55 morti”

(Adnkronos) - Almeno 55 palestinesi sono stati uccisi...

Israele, liberati a Gaza 4 ostaggi: il trasferimento in elicottero – Video

(Adnkronos) - Quattro ostaggi israeliani di Hamas liberati...

VIDEO | Gaza, liberati quattro ostaggi israeliani. Anche Noa Argamani diventata simbolo del 7 ottobre

MondoVIDEO | Gaza, liberati quattro ostaggi israeliani. Anche Noa Argamani diventata simbolo del 7 ottobre

ROMA – Israele festeggia: oggi sono stati liberati alcuni ostaggi rapiti da Hamas il 7 ottobre scorso. Le forze speciali dell’Israel Defence Force (Idf) hanno recuperato 4 ostaggi israeliani vivi a Gaza: Noa Argamani, Shlomi Ziv, Almog Meir Jan e Andrey Kozlov. Tutti e quattro erano stati rapiti al rave Supernova nel deserto del Negev, nel sud di Israele.

Proprio Argamani era diventata, suo malgrado, il simbolo di quel 7 ottobre. In un video era apparsa mentre veniva trascinata in moto dai terroristi di Hamas mentre urlava: “Non uccidetemi”. Argamani oggi stesso ha riabbracciato il padre e il video sta facendo già il giro del mondo. Ha anche ricevuto una telefonata dal presidente israeliano Benjamin Netanyahu: “Neppure per un minuto abbiamo smesso di pensare a te e non ci siamo arresi. Non so se ci hai creduto ma noi non ci siamo arresi”.

Secondo quanto riferito dai quotidiani, le forze speciali israeliane hanno fatto irruzione simultaneamente in due siti di Hamas nel campo di Nuseirat al centro di Gaza. Secondo fonti mediche dell’Al-Aqsa Hospital di Deir Al-Balah i raid hanno provocato 100 vittime tra i palestinesi.

L’articolo VIDEO | Gaza, liberati quattro ostaggi israeliani. Anche Noa Argamani diventata simbolo del 7 ottobre proviene da Agenzia Dire.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles