lunedì, Gennaio 30, 2023

Vino, dal 13 al 28 gennaio in Val di Non rassegna dedicata al “Gropèl”

Ultime Notizie

Morte Ludovico Di Meo, il cordoglio di Lonfernini e Beccari

Il comunicato Roma, 29 gen. (askanews) - La notizia della scomparsa del Direttore Generale della San Marino RTV Ludovico Di Meo, giunta improvvisa e assolutamente...

Juventus-Monza 0-2, Ciurria e Dany Mota affondano lo Stadium

Colpo dei brianzoli, vincono a Torino e scavalcano i bianconeri Roma, 29 gen. (askanews) - Allo Stadium il Monza fa il colpaccio e batte 2-0...

Morto Ludovico Di Meo. Ex Rai, era direttore generale di San Marino Rtv

Condusse al Tg1 l'edizione straordinaria dell'11 settembre Roma, 29 gen. (askanews) - E' morto Ludovico Di Meo, giornalista con una lunga carriera in Rai, direttore...

Very Important Peperoncino (Gangemi), presentazione in libreria Bocca a Milano

Lunedì 30 gennaio alle 17 Roma, 29 gen. (askanews) - Nel contesto ricco di fascino della libreria più antica d'Italia, la Bocca di Milano, viene...

Pd, Bonaccini: “Porte aperte ma Giarrusso prima si scusi”

ROMA – “Noi siamo una comunità aperta e accogliente, ma diamo e pretendiamo rispetto. Se Dino Giarrusso vuole iscriversi, prima di tutto si scusi...

Bamp: il cinema si impara a scuola

Domani al cinema America di Napoli al via il progetto Anec La Settima Arte spiegata ai giovani della Campania Inizia domani al Cinema America, la...

Il vitigno autoctono Groppello di Revò sarà proposto con il “Tortèl”

Milano, 10 gen. (askanews) – Dal 13 al 28 gennaio in Val di Non, in provincia di Trento, si terrà una rassegna enogastronomia che avrà al centro due prodotti tra i più tipici della zona: il “Tortèl” e “Gropèl”. Si tratta di una frittella croccante di patate grattugiate che si sposa perfettamente con il Groppello di Revò, un “vino eroico” prodotto solo da quattro cantine della valle, da un vitigno autoctono a bacca rossa.

Questo vino (un tempo apprezzato anche a Vienna dalla Corte asburgica) sarà proposto insieme con la frittella servita con speck, formaggio, cavolo cappuccio fresco e borlotti da una decina di ristoranti locali a partire dalle 17.30, come una sorta di merenda salata rinforzata per sciatori, alpinisti ed escursionisti di ritorno da una giornata all’aperto. La rassegna prevede anche delle “masterclass” sui “tortèl” organizzate nelle cantine dei produttori di Groppello: il 21 gennaio in quella di Maso Sperdossi, il 4 febbraio da El Zeremia (nelle cui vigne trova spazio anche l’antica bacca bianca, Maor), e il 18 febbraio in compagnia dei vignaioli della cantina Laste Rosse. Questi ultimi producono oltre ad un Groppello di Revò in purezza, anche una cuvee con Pinot nero e un Metodo Classico 100% uva Groppello.

Il Groppello di Revò si coltiva in appena sei ettari (da cui oggi si ricavano circa 200 ettolitri di vino) oltre che nel comune di Revò, anche in quelli di Cagnò, Romallo e Cloz sulle ripide sponde del Lago di Santa Giustina. Appartiene alla famiglia dei Groppelli coltivati anche in Lombardia e Veneto ma in Val di Non dà vita a vini di medio corpo più strutturati ma sempre molto freschi grazie ad una buona acidità naturale.

continua a leggere sul sito di riferimento

Ultime Notizie

Morte Ludovico Di Meo, il cordoglio di Lonfernini e Beccari

Il comunicato Roma, 29 gen. (askanews) - La notizia della scomparsa del Direttore Generale della San Marino RTV Ludovico Di Meo, giunta improvvisa e assolutamente...

Juventus-Monza 0-2, Ciurria e Dany Mota affondano lo Stadium

Colpo dei brianzoli, vincono a Torino e scavalcano i bianconeri Roma, 29 gen. (askanews) - Allo Stadium il Monza fa il colpaccio e batte 2-0...

Morto Ludovico Di Meo. Ex Rai, era direttore generale di San Marino Rtv

Condusse al Tg1 l'edizione straordinaria dell'11 settembre Roma, 29 gen. (askanews) - E' morto Ludovico Di Meo, giornalista con una lunga carriera in Rai, direttore...

Very Important Peperoncino (Gangemi), presentazione in libreria Bocca a Milano

Lunedì 30 gennaio alle 17 Roma, 29 gen. (askanews) - Nel contesto ricco di fascino della libreria più antica d'Italia, la Bocca di Milano, viene...

Pd, Bonaccini: “Porte aperte ma Giarrusso prima si scusi”

ROMA – “Noi siamo una comunità aperta e accogliente, ma diamo e pretendiamo rispetto. Se Dino Giarrusso vuole iscriversi, prima di tutto si scusi...